PAESE CHE VAI...

A tavola! Strane abitudini da 15 paesi del mondo

 

Paese che vai, usanza che trovi…

Il bon ton a tavola non è un concetto universale: ogni paese del mondo ha le sue regole che è bene conoscere e rispettare per evitare brutte figure e grande imbarazzo.

 

 

  A colui che bussa alla porta non si domanda “chi sei?” Si dice “Siediti e mangia”

Proverbio siberiano

 

 

Non mangiare con la bocca piena, non mettere i gomiti sul tavolo: più o meno conosciamo le regole del galateo a casa nostra, ma quando siamo all’estero come ci dobbiamo comportare? A volte le abitudini locali sono talmente bizzarre da non sembrare vere. Conoscerle è anche un modo per condividere la cultura locale.

E allora vediamo insieme alcune regole e qualche consiglio su come comportarsi a tavola in alcuni paesi del mondo.

 

Posate, bacchette o con le mani

In Tailandia si usa forchetta e cucchiaio, ma solo quest’ultimo si porta alla bocca. La forchetta serve unicamente ad accompagnare il cibo.

In Cina e in Giappone vietate forchette o cucchiai, si usano solo le bacchette. Ricordate, però, di non incrociarle, leccarle o lasciarle in posizione verticale nella ciotola del riso, perché l’immagine ricorderebbe le bacchette di incenso poste in verticale nelle ciotoline quando si piangono i morti e si celebrano i funerali.

In India, Etiopia, Indonesia e in alcune zone del Medio Oriente le mani sono fondamentali: si mangia con la mano destra (la sinistra è simbolo di impurità perché riservata alle operazioni più umili e alla pulizia del corpo) servendosi tutti da un unico grande vassoio al centro della tavola. Per ovvie ragioni non si leccano mai le dita!

In Francia si usano le posate, ovviamente, ma non si tagliano le foglie di insalata con il coltello! Questa tradizione risale al passato quando i coltelli d’argento si ossidavano a contatto con l’aceto. Oggi non si usa più l’argento, ma l’abitudine è rimasta.

 

 

Gradire il pranzo

In Giappone per fare onore alla cucina è importante fare le cose con calma, apprezzare la tavola, le proporzioni, l’impiattamento, i colori e la composizione dei piatti. Se state mangiando una zuppa o una ciotola di noodles, però, è altrettanto importante essere rumorosi: solo così dimostrerete di apprezzare veramente il piatto che state mangiando.

In Cina un bel rutto è il miglior modo di ringraziare il cuoco per l’ottimo cibo e mostrare grande apprezzamento del pasto consumato.

In Tailandia per dimostrare di aver gradito il pranzo si può riprendere la pietanza più e più volte, ma visto che il piatto è comune, prima di prendere l’ultima porzione è bene assicurarsi che tutti gli altri commensali siano d’accordo.

 

 

Facciamo il bis?

Assolutamente vietato chiedere il bis in Spagna, dove è segno di grande maleducazione.

Via libera invece in Georgia, dove accettare il bis è quasi d’obbligo. Il consiglio, quindi, è quello di mangiare piccole porzioni in modo da poter accettare di buon grado le seconde o terze porzioni.

Nei paesi arabi, dove il cibo viene servito sempre in abbondanza, chiedere il bis è un complimento per chi ha cucinato.

 

 

Pulire il piatto o meglio di no?

In India fate attenzione a finire tutto quello che vi viene servito, perché lasciare del cibo per gli indiani significa sprecarlo e quindi mancare di rispetto al cuoco.

Al contrario in Cina pulire tutto il piatto significa non aver mangiato abbastanza, quindi è un modo per dire allo chef che non ha cucinato abbastanza da sfamarvi. Lasciatene sempre un po’ nel piatto e non fate la scarpetta.

Niente scarpetta neanche in Francia a meno che non state mangiando les éscargots al burro.

 

 

Mai e poi mai!

Mai chiedere sale e pepe in Portogallo: è considerato estremamente maleducato, perché vuol dire che il pasto servito manca di gusto.

Mai dividere il conto in Georgia, perché a pagare deve essere sempre una sola persona.

In Giappone mai soffiarsi il naso a tavola: è a dir poco scandaloso!

Non chiedete mai gli ingredienti di un piatto in Zambia: darete l’impressione che avete paura di essere avvelenati.

Se vi trovate in Corea del Sud non toccate mai il cibo prima che la persona più anziana seduta al tavolo non abbia cominciato a mangiare: è un comportamento disdicevole ed estremamente irrispettoso.

Al contrario, in Egitto dovrete aspettare che a mangiare sia l’uomo più anziano seduto a tavola.

.

.

.

 

È proprio vero che ogni paese ha la sue tradizioni… volete leggere altre curiosità dal mondo?

> Il rituale del tè: 8 tradizioni e abitudini dal mondo

> 10 piatti tipici della cucina ucraina da provare

.

.

È proprio vero che ogni paese ha la sue tradizioni… volete leggere altre curiosità dal mondo?

Il rituale del tè: 8 tradizioni e abitudini dal mondo

Brindiamo! Strane tradizioni sul bere da 10 paesi del mondo

 

Hits: 1523

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: